Adenovirus F41 forse all’origine delle epatiti acute nei bambini

225

Secondo l’Agenzia per la Sicurezza Sanitaria del Regno Unito UKHSA, l’agente patogeno più comune rilevato nel 75% di epatiti acute nei bimbi in Gran Bretagna dei casi confermati sarebbe l’adenovirus. In particolare, la causa più probabile, sarebbe “il ceppo di adenovirus chiamato F41”. Questo annuncio tiene aperta l’ipotesi che questo virus possa essere all’origine delle rare epatiti sconosciute verificatisi in diversi paesi, Italia inclusa. Gli studiosi britannici, e non solo, stanno quindi verificando se c’è stato un cambiamento nella composizione genetica del virus, che potrebbe averlo reso capace di innescare più facilmente l’infiammazione del fegato. “Le informazioni raccolte attraverso le nostre indagini suggeriscono sempre più che questo aumento dell’insorgenza improvvisa dell’epatite nei bambini è legato all’infezione da adenovirus”, dichiara Meera Chand, direttrice delle Infezioni Cliniche e Emergenti presso l’Ukhsa. “Tuttavia stiamo indagando a fondo su altre potenziali cause.”