Videogame: il gioco compulsivo diventa una malattia riconosciuta dall’OMS

546

La dipendenza da giochi digitali e video come “modello di comportamento di gioco persistente o ricorrente” che diventa così pervasivo da “prendere il sopravvento su altri interessi della vita”. Con questa descrizione l’Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce la dipendenza dai videogiochi come un disturbo di salute mentale. “Questa classificazione consente di capire molto sul perché le persone  si ammalano e muoiono, e ci consente di trovare strategie per prevenire la sofferenza e salvare vite umane”, dichiara Tedros Adhanom Ghebreyesus, Direttore Generale dell’OMS, in una dichiarazione in cui è stato pubblicato l’ICD (International Statistical Classification of Diseases, Injuries and Causes of Death) utilizzato anche dalle assicurazioni, i cui rimborsi di malattia dipendono proprio da queste classificazioni. Quest’ultima versione, nota come ICD-11, è la prima completamente elettronica. La classificazione internazionale delle malattie copre attualmente 55mila traumi, malattie e cause di morte e forma un database per l’OMS e altri esperti per osservare e rispondere alle tendenze di salute.