Saltare la prima colazione e cenare tardi aumenta rischio cardiaco

224

Secondo uno studio pubblicato sullo European Journal of Preventive Cardiology, cenare tardi, poco prima di andare a letto, e saltare la prima colazione al mattino risulterebbe pericoloso per il cuore, specie se si è avuto già un infarto. È stato rilevato che le persone con queste cattive abitudini alimentari avrebbero una probabilità 4-5 volte superiore di andare incontro a un altro attacco cardiaco o di angina nel mese successivo alla dimissione ospedaliera per infarto.

Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno studiato soggetti con una forma particolarmente grave di infarto cardiaco e hanno evidenziato come il 41% dei pazienti saltasse la prima colazione e cenasse particolarmente tardi, poco prima di andare a letto. “Il modo migliore per vivere è fare colazione come un re”, dichiara il prof. Marcos Minicucci, della São Paulo State Univeristy, Brasile, autore dello studio. “Una buona colazione di solito è composta da latticini (senza grassi o scremati, yogurt e formaggio), un carboidrato (pane integrale o cereali) e frutta. Dovrebbe contenere dal 15 al 35% del totale dell’apporto calorico, mentre la sera bisognerebbe attendere almeno due ore prima di andare a letto.”