La respirazione artificiale a domicilio

568

“Il progresso ha cambiato in modo drastico la qualità e l’aspettativa di vita delle persone con insufficienza respiratoria”, dichiara Marta Lazzeri, presidente dell’Associazione Riabilitatori dell’Insufficienza Respiratoria, ARIR. “Ad esempio, la possibilità di avere ossigeno liquido al domicilio, in contenitori di dimensioni trasportabili, ha consentito ai pazienti di mantenere uno stile di vita attivo e una vita sociale prima inimmaginabile. Ma ha trasformato anche la nostra professione di fisioterapisti ridefinendo ambiti di intervento sempre più ampi e specifici. Ricordo che agli esordi della mia carriera lavorativa, il saturimetro era uno strumento che richiedeva una valigia per essere trasportato; oggi ha la dimensione di un ditale e addirittura può essere uno dei sensori accessori di smartphone e smartwatch.”

Il risultato è che oggi, anche pazienti completamente dipendenti dalla ventilazione meccanica possono vivere a casa propria, andare a scuola o al lavoro, persino in vacanza, con gli adeguati accorgimenti. Questo è possibile non solo grazie alla tecnologia, ma anche alle competenze specialistiche e avanzate che negli anni hanno definito la figura del fisioterapista respiratorio. Di tutto questo si parlerà al prossimo congresso internazionale dell’ARIR, che si terrà a Treviso il prossimo marzo.

L’educazione all’autogestione della fase stabile di malattia è la chiave di volta nella cura e prevenzione secondaria delle patologie respiratorie croniche; gli accessi del professionista saranno sempre più interventi irrinunciabili e finalizzati alla gestione delle problematiche respiratorie nella fibrosi cistica e nelle bronchiectasie, nel paziente acuto, tracheostomizzato, in terapia intensiva, prima e dopo intervento chirurgico o trapianto polmonare. Per ogni argomento uno sguardo anche al “piccolo paziente” sotto la guida di colleghi esperti in ambito pediatrico. Infine ventilatori meccanici e CPAP, dalla valutazione al trattamento dei disturbi respiratori del sonno.