I reni possono causare perdita dell’udito

1399

Dopo molto tempo, una ridotta funzionalità renale potrebbe causare un danno dell’udito. È quanto suggerisce una ricerca guidata da Carla Schubert, dell’Università del Wisconsin di Madison (Usa), e pubblicata su Jama Otolaryngology-Head and Neck Surgery. I ricercatori americani hanno analizzato i dati di uno studio sulla perdita dell’udito condotto a Beaver Dam, nel Wisconsin; in tutto, 863 partecipanti, che all’inizio dello studio non avevano problemi uditivi, sono stati esaminati nei 20 anni successivi. È emerso che la concentrazione sierica di CysC sarebbe associata a un aumento del rischio di sviluppare alterazione dell’udito correlata all’età, anche dopo aver considerato fattori di rischio come la dipendenza dal fumo, la circonferenza vita e i livelli di emoglobina glicata. Inoltre, una ridotta funzionalità della filtrazione glomerulare, compatibile con una malattia renale cronica moderata o più grave, sarebbe significativamente associata all’alterazione dell’udito. I risultati vanno comunque interpretati con cautela in quanto “questa ricerca non ha analizzato il nesso di casualità tra le due condizioni”, sottolinea Schubert. “È possibile che fattori simili, come il danno microvascolare, possano influenzare la salute dei reni e dell’udito.”