Il presidente della Repubblica in difesa delle vaccinazioni

870

La Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS) ritiene “fondamentali le parole della Repubblica Sergio Mattarella sul tema delle vaccinazioni“ che, ha detto il Capo dello Stato alla Giornata sulla lotta al cancro, sono “essenziali per estirpare malattie pericolose e per evitare il ritorno di altre, debellate negli anni passati”.
“In Italia – spiega il Presidente SIPPS, Dott. Giuseppe Di Mauro – da 3 anni assistiamo ad un crescente calo delle vaccinazioni. Tutto questo può causare l’accensione di nuovi focolai di malattie prevenibili con le vaccinazioni stesse quali il morbillo e può favorire il ritorno di altre scomparse nel nostro territorio. La principale causa è da ricercare nella crescente incertezza dei genitori, indotta da una sempre più attiva disinformazione, basata su dati infondati e su clamorosi falsi scientifici, che vede in prima linea alcuni medici che diffondono con ogni mezzo queste notizie: bisogna difendere le famiglie da questi veleni! “Le vaccinazioni – aggiunge il Dott. Di Mauro – rientrano nella responsabilità genitoriale secondo il criterio dell’interesse superiore del fanciullo e del suo diritto a essere vaccinato: abbiamo il dovere di aiutare i genitori a rispettare il loro mandato!”
Le dichiarazioni del Presidente della Repubblica giungono dopo che alcuni giorni fa due notizie che hanno trovato notevole spazio sui media nazioni hanno riscosso particolare interesse per i pediatri e gli operatori sanitari impegnati ogni giorno nella difesa del diritto del fanciullo ad essere vaccinato.