Genova Anno IX - n°50 - 11.05.2012 Pagine Nazionali

del 28/05/2012

Psoriasi, ne soffrono 2 milioni di italiani nuove speranze per la cura presentate al 26° congresso “aiot”


Stefania Bortolotti - redazione@clicmedicina.it   

Stefania Bortolotti

Il 26° congresso AIOT (Associazione Medica Italiana di Omotossicologia), svoltosi sabato 26 maggio 2012 presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università degli Studi di Milano, ha ospitato ricercatori e clinici internazionali per un “up-date” sui progressi della Low Dose Medicine, l’innovativa metodologia di cura apprezzata e utilizzata da un numero crescente di medici e oggetto di attenzione e studio da parte di numerose istituzioni pubbliche e Università italiane ed estere.

Particolarmente interessanti sono stati i risultati presentati dalla Dr.ssa Lucilla Ricottini, Medico Pediatra di Roma, autrice di uno studio sulla psoriasi, malattia spesso sottovalutata che colpisce 125 milioni di persone nel mondo e 2 milioni di italiani. La Dr.ssa Ricottini ha presentato alla platea i dati di uno studio clinico controllato randomizzato a doppio cieco che ha coinvolto numerosi centri italiani di sperimentazione, i cui risultati lasciano intravedere la possibilità di nuovi approcci terapeutici grazie all’utilizzo di bassi dosaggi di citochine, le preziose molecole proteiche in grado di modificare il comportamento delle cellule, inducendo nuove attività cellulari come la crescita.

Il tema della psoriasi è stato anche oggetto di una parte dell’intervento del Prof. Pier Mario Biava, ricercatore dell’Istituto di Ricovero e Cura di Carattere Scientifico IRCCS Multimedica di Milano e autore di innovative ricerche scientifiche sulle terapie oncologiche e sulle malattie degenerative, che ha presentato i dati degli studi sui fattori di differenziamento embrionali, particolari proteine in grado di svolgere una funzione riprogrammazione delle cellule patologiche.

Gli studi sono stati forieri di nuove speranze per tutti i malati di psoriasi, soprattutto quelli colpiti in misura lieve e media, che possono guardare a un futuro con meno disagi e una migliore qualità della vita sociale.


A proposito di A.I.O.T.
L' A.I.O.T. - Associazione Medica Italiana di Omotossicologia - fondata nel 1983 a Milano, è attualmente l'Associazione Medica più rappresentativa a livello nazionale nel campo della Medicina Omotossicologica ed Omeopatica. Impegnata in particolare nella ricerca e la formazione nel campo della Medicina Biologica, ha contribuito alla formazione di oltre 15.000 Medici e 5.000 Farmacisti Italiani. Sito www.medibio.it
 

Stefania Bortolotti

 

 

 






 
 
 
 

  



Queste pagine sfruttano standard di programmazione avanzata , sebbene i contenuti sono visibili con tutti i browser, una grafica più piacevole è ottenibile con un browser attuale. Se leggete questo messaggio, avete salvato la pagina sul Vs. disco, oppure siete in Internet con un browser non attuale. Se lo desiderate potete scaricare gratuitamente un browser standard attuale adatto alla Vs. piattaforma dal sito http://webstandards.org/act/campaign/buc/

Stampa ottimizzata con standard avanzati