Genova Anno IX - n°50 - 11.05.2012 Pagine Nazionali

del 22/05/2012

La prevenzione cardiovascolare e metabolica


clicMedicina - redazione@clicmedicina.it   

Quasi la metà delle donne lombarde tra i 50 e i 75 anni non svolge alcuna attività fisica durante il tempo libero, una su 4 soffre di colesterolo alto e due su dieci di obesità: sono questi i più importanti fattori che predispongono le donne al rischio di ictus, infarto, ipertensione arteriosa, cardiopatie e altre malattie cardiovascolari e cerebrovascolari.
Ed e' stato questo il tema dell'appuntamento del 21 maggio a Milano, di “A tu per tu con… Gli specialisti del CDI", un ciclo di incontri sulla salute delle donne con gli esperti del Centro Diagnostico Italiano. In questa occasione Bruno Restelli, direttore del Poliambulatorio & Day Services ha trattato dei principali fattori di rischio e dei sintomi delle patologie cardiovascolari e Francesca De Filippi, medico internista, ha approfondito la prevenzione e la cura del diabete.
Ha moderato l’incontro Paola Trombetta, direttrice di donnainsalute.it, portale specializzato nell’informazione sanitaria al femminile.

Ipertensione, sovrappeso, colesterolo e sedentarietà sono i fattori di rischio delle patologie cardiovascolari che interessano sempre un maggior numero di donne anche in Lombardia, mentre il fumo e il diabete restano i fattori che maggiormente condizionano lo stile di vita maschile. Secondo il Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie del Ministero della Salute, in Lombardia solo il 3 % delle donne soffre di diabete rispetto al 10% degli uomini lombardi, mentre il 31% degli uomini fuma una media di 17 sigarette al giorno rispetto al 24% delle donne che ne consuma una media di 13*.

“Rispetto alla popolazione italiana, i residenti lombardi presentano una percentuale leggermente inferiore di soggetti sedentari, obesi e diabetici e una leggermente superiore di soggetti ipercolesterolemici
– spiega Bruno Restelli, direttore del Poliambulatorio & Day Services del CDI - Attualmente la mortalità per le malattie cardiovascolari si sta riducendo in Lombardia più significativamente rispetto al resto dell’Italia, pur mantenendo le stesse percentuali di morbilità. La differenza è determinata da una maggior prevenzione ed un intervento terapeutico più rapido ed efficace nella fase acuta”.

La prevenzione resta quindi un elemento essenziale per evitare l'insorgenza di queste malattie: in Italia, secondo alcuni dati dell’ISTAT e del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità, potrebbe evitare l’80% **dei casi di malattie ischemiche cardiache, ictus cerebrale e diabete.
“Il diabete, o iperglicemia, è considerato una malattia subdola, perché spesso non dà alcun sintomo”, spiega Francesca De Filippi, medico internista del CDI, “una corretta alimentazione e attività fisica regolare rappresentano il cardine del trattamento: l’attività fisica aerobica e la perdita di peso infatti riducono l’incidenza del diabete del 60% così come una dieta sana che preveda la parziale riduzione dei grassi animali".

*Fonte: Progetto cuore del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie del Ministero della Salute
**Fonte: Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità

 

 

I prossimi appuntamenti
Una volta al mese sino al prossimo novembre, i medici del Centro Diagnostico Italiano incontreranno nel centro di Milano (Triumph-Brandland, piazza Cordusio) le donne milanesi per parlare di alcune delle più diffuse patologie femminili. Nel corso del dialogo con gli esperti sarà possibile porre liberamente le proprie domande e chiarire i propri dubbi.

Di seguito il calendario completo degli incontri

Giugno
Caldo e abbronzatura, consigli per la prevenzione dermatologica
Incontro informativo con i medici del Centro Diagnostico Italiano dedicato alla prevenzione dermatologica

Settembre
Sempre in forma: tanti consigli per le donne che amano lo sport
Incontro informativo con i medici del Centro Diagnostico Italiano dedicato ad alimentazione e sport per le donne

Ottobre
Esami e attenzioni quotidiane per la prevenzione dell’osteoporosi
Incontro informativo con i medici del Centro Diagnostico Italiano dedicato alla prevenzione dell’osteoporosi

Novembre
Raffreddore e allergia, consigli per un inverno sereno
Incontro informativo con i medici del Centro Diagnostico Italiano sulla prevenzione di allergia e influenza.


Le date definitive dei singoli appuntamenti saranno sul sito www.cdi.it.
 

 

 






 
 
 
 

  



Queste pagine sfruttano standard di programmazione avanzata , sebbene i contenuti sono visibili con tutti i browser, una grafica più piacevole è ottenibile con un browser attuale. Se leggete questo messaggio, avete salvato la pagina sul Vs. disco, oppure siete in Internet con un browser non attuale. Se lo desiderate potete scaricare gratuitamente un browser standard attuale adatto alla Vs. piattaforma dal sito http://webstandards.org/act/campaign/buc/

Stampa ottimizzata con standard avanzati