Genova Anno IX - n°50 - 11.05.2012 Pagine Nazionali

del 11/07/2012

Nuova tecnica per preparare la pelle al sole: la biorivitalizzazione


clicMedicina - redazione@clicmedicina.it   

Aiuta ad evitare i danni del sole e protegge l'abbronzatura e l'idratazione della pelle anche dopo un mese di mare. Non lasciamo che la tintarella ci rovini la pelle.

Non si tratta solamente di protezione. Ma di cura. Grazie a un trattamento con acido ialuronico o prodotti omeopatici, la pelle resta idratata per tutta l'estate, mitigando in maniera significativa i danni che il sole può provare alla pelle. In estate, infatti, esporre la pelle al sole può essere rischioso. «I raggi solari disidratano la pelle, danneggiandola e accentuando piccole imperfezioni e rughe», spiega Patrizia Gilardino chirurgo plastico di Milano. L'uso di creme protettive è importante, «ma è possibile intervenire per proteggere la pelle prima dell'esposizione al sole e dopo», continua Gilardino. Ovvero «ridare vita alla nostra pelle, in particolare a quella del volto che è anche la più delicata». Tecnica recente che si sta sempre più affermando, la biorivitalizzazione è un trattamento naturale che prepara la pelle al sole e la protegge anche nel post esposizione. «Si sta rivelando particolarmente efficace per garantire alla pelle del viso la sua elasticità, favorendo anche il ringiovanimento. L'effetto che si ha con la biorivitalizzazione è quello di un rassodamento dell'epidermide così che la pelle si presenta più luminosa, idratata e ringiovanita con diminuzione delle rughe», precisa Gilardino.
Il trattamento è naturale e senza alcuna controindicazione. La biorivitalizzazione non necessita di particolari precauzioni.

 

«Si tratta di effettuare delle microiniezioni nelle zone interessate con acido ialuronico o sostanze omeopatiche (in questo caso il trattamento richiede più tempo e più sedute). Le sostanze naturali utilizzate e la procedura decisamente soft permettono di intervenire in ogni momento dell'anno e di richiedere tempi brevi per il trattamento. L'acido ialuronico utilizzato è di origine naturale ed è sicuro. La sicurezza si basa su un processo di estrazione, purificazione e sterilizzazione che consente la produzione standardizzata di una sostanza identica al polimero naturale e priva di modificazioni chimiche in grado di alterarne la biointerattività».

L'acido ialuronico naturale svolge importanti azioni biologiche per prevenire e contrastare l'invecchiamento cutaneo.

«È responsabile della compattezza dei tessuti e si presenta come una sostanza capace di legare intorno a sé enormi quantità di acqua. Questa caratteristica consente di mantenere l'adeguata e naturale idratazione della pelle e conseguentemente il turgore ben visibile in età giovanile».
Prosegue Gilardino: «Una singola seduta aiuta la pelle, ma per ottenere degli effetti duraturi ne servono almeno 3 o 4, da fare a distanza di una decina di giorni l'una dall'altra. Comunque è un trattamento che non condiziona le proprie abitudini di vita: dopo la seduta è possibile tornare tranquillamente in ufficio o, per i più fortunati, andare in spiaggia».

 

Fonte foto: http://salute.asca.it

 

 

 






 
 
 
 

  



Queste pagine sfruttano standard di programmazione avanzata , sebbene i contenuti sono visibili con tutti i browser, una grafica più piacevole è ottenibile con un browser attuale. Se leggete questo messaggio, avete salvato la pagina sul Vs. disco, oppure siete in Internet con un browser non attuale. Se lo desiderate potete scaricare gratuitamente un browser standard attuale adatto alla Vs. piattaforma dal sito http://webstandards.org/act/campaign/buc/

Stampa ottimizzata con standard avanzati