Genova Anno IX - n°50 - 11.05.2012 Pagine Nazionali

del 04/06/2012

HALOTERAPIA, il sale che fa bene


Stefania Bortolotti - redazione@clicmedicina.it   

Stefania Bortolotti

Un trattamento naturale adatto alla cura di diversi disturbi, in particolare quelli delle vie respiratorie, delle malattie cutanee e per un effetto detox dell'organismo. Ora a Milano si inaugura un nuovo centro Halo-Adigrat
presso lo studio medico Adigrat, con tre stanze del sale certificate secondo i più rigorosi dettami.

Il sale è spesso demonizzato: fa ingrassare, ritiene i liquidi ed alza la pressione, ma usato per via esterna è un vero toccasana. Ce ne accorgiamo quando torniamo da una vacanza al mare: i nostri polmoni sono più liberi e il nostro organismo si è rafforzato. Creare questo microclima e ottenere i conseguenti benefici è possibile grazie all'haloterapia (HT), la cosiddetta "grotta del sale".

Il suo nome deriva dal greco "halos" che significa sale ed è una metodica basata sulle proprietà benefiche del cloruro di sodio. Il potere curativo del sale era già conosciuto nel Medioevo presso i monaci. L'haloterapia è molto famosa in Polonia e proprio qui sono iniziati i primi studi. Le prime linee guida sono state elaborate, circa 20 anni fa, dalla professoressa Alina Chervinskaja, direttore scientifico dell'Istituto di igiene respiratoria e haloterapia a Budapest. Le stanze del sale sono rinomate da anni nei paesi dell'Est Europa e in Russia, solo da qualche tempo l'haloterapia si è diffusa anche in Italia, fino a diventare un plus esclusivo di alcune Spa.

Come funziona?

La grotta di sale è completamente ricoperta da quintali di sale marino naturale e purissimo Per mantenere il perfetto microclima nella stanza viene installato un apparecchio (micronizzatore) che polverizza il sale in cellule finissime e lo emette nella grotta. In questo modo viene a crearsi una sorta di aeresol secco (il sale assorbe l'umidità) che si diffonde in tutta l'ambiente. Per mantenere questo microclima, privo di batteri e allergeni, è presente un sensore che misura la concentrazione di massa dell'aereosol. Le Grotte di sale hanno un design particolare, con poltrone ergonomiche, che ricrea un'atmosfera di pace e serenità per il più totale relax. In media il trattamento dura dai 30 ai 45 minuti, a seconda del micronizzatore. Il ciclo di haloterapia prevede un totale di 10 sedute da effettuarsi con cadenza bisettimanale, ma la frequenza dipende dall'età e dal disturbo. Va detto che l'haloterapia non sostituisce le cure tradizionali, ma è un trattamento complementare che allevia i sintomi dei vari disturbi, specie se cronici.

Quali disturbi?

L'haloterapia è indicata principalmente per due grandi disturbi: quelli delle vie respiratorie e della pelle.
Disturbi respiratori: patologie broncopolmonari, bronchite cronica, asma (allergica, non allergica e mista), riniti, rinosinusiti, otite, tosse, raffreddore, faringiti, tonsilliti, poliposi nasali, adenoidi. E' consigliata ai fumatori, a chi subisce il fumo passivo e a chi vive in ambienti inquinati. Malattie dermatologiche: dermatite atopica, eczema, orticaria recidivante, psoriasi, ipersecrezione delle ghiandole sebacee, infezioni micotiche della pelle e delle unghie, eruzioni termiche della pelle, acne e stati post operatori (chirurgia estetica).

Un benessere a 360 gradi

Le prime ad accorgersi dell'effetto cosmetologico sono state le mamme che frequentavano le sedute di HT insieme ai loro bambini. Dopo alcuni trattamenti hanno notato che la pelle era più luminosa e i capelli erano diventati più forti. L'haloterapia ha infatti un forte potere antiossidante che rafforza il sistema immunitario e combatte i radicali liberi. Il beneficio si ripercuote anche sulla sfera psico-emotiva con un effetto antidepressivo, che migliora gli stati d'ansia, la qualità del sonno e la capacità di concentrazione e rilassamento.

Presso l'Ospedale Fatebenefratelli Dipartimento Materno infantile di Milano, diretto dal professor Luca Bernardo, a breve saranno aperte delle Grotte di sale per curare le malattie respiratorie e dermatologiche del bambino. Per gli stati d'ansia e di bullismo, oltre alla terapia comportamentale, si esegue l'arteterapia dove i giovanissimi modellano il pongo e la pasta di sale.

Controindicazioni. L'haloterapia è sconsigliata alle persone che soffrono di ipertiroidismo, ipertensione arteriosa grave, insufficienza coronarica cronica, turbercolosi polmonare attiva, insufficienza renale e nei casi di tumore. Attualmente l'haloterapia è sperimentata in alcuni ospedali italiani per la cura delle malattie respiratorie e dermatologiche.

Centro Halo-Adigrat - Studio Medico Adigrat piazza Adigrat, 3 - Milano tel 02.71091968 www.haloadigrat.it
 


Il Centro Halo-Adigrat
Le Grotte di sale del Centro Halo-Adigrat sono certificate Aeromed®-Halomed® , riconosciute come la migliore soluzione per il risanamento e la cura tramite inalazione naturale di cloruro di sodio medicale micronizzato. Le società Aeromed-Halomed sono state le prime al mondo (1991) ad utilizzare la tecnologia di micronizzazione del sale e hanno iniziato a gestire in modo efficace, all'interno delle stanze di sale, il grado di concentrazione del sale micronizzato.

«Creare un microclima naturale non è facile: l'atmosfera presente sotto la terra si viene a creare quando l'aria entra a contatto con una superficie enorme di sale, costituita da molte migliaia di metri quadrati», spiega Alessia Felisati, esperta di haloterapia e responsabile del Centro Halo-Adigrat «Per ovvie ragioni, questo metodo di formazione di aerosol non è riproducibile in condizioni di uno spazio limitato. Pertanto si usano dei particolari dispositivi che generano un aerosol di salgemma secco e mantengono il giusto livello di concentrazione e le caratteristiche naturali di aerosol e aeroioni. L'ambiente salino garantisce un'atmosfera a bassissima concentrazione batterica senza necessità di ulteriori trattamenti e permette alla persona di apprezzare tutti i benefici».

Trattamento di Haloterapia. I generatori di aerosol emettono minuscole particelle di sale che riempiono l'aria del locale e riescono a raggiungere le vie respiratorie in profondità. Prima del trattamento viene eseguita una visita medica per valutare la stato di salute della persona. E' consigliato indossare un abbigliamento leggero e comodo, preferibilmente di cotone. È vietato l'uso di profumi. Durante la sessione le persone (di solito 4-6) si accomodano su comode sedie per potersi rilassare profondamente. Di solito, le sedute vengono accompagnate da una musica piacevole, dalla visione di programmi psico-suggestivi o di particolari effetti di cromoterapia. Durante la seduta si sconsiglia di parlare.

Il ciclo di cure è composto da 10-15 sedute della durata di 30- 45 minuti.
Il ciclo di cure varia tra le 6 a 20 sedute.
La periodicità delle sedute dovrebbe essere da 1 a 3 volte alla settimana, per due volte all'anno.
Una seduta costa 30 euro.
 

Stefania Bortolotti

 

 

 






 
 
 
 

  



Queste pagine sfruttano standard di programmazione avanzata , sebbene i contenuti sono visibili con tutti i browser, una grafica più piacevole è ottenibile con un browser attuale. Se leggete questo messaggio, avete salvato la pagina sul Vs. disco, oppure siete in Internet con un browser non attuale. Se lo desiderate potete scaricare gratuitamente un browser standard attuale adatto alla Vs. piattaforma dal sito http://webstandards.org/act/campaign/buc/

Stampa ottimizzata con standard avanzati