Attenzione: per poter usufruire del servizio di risposta dallo specialista occorre essere iscritti alla news-letter. Vi verrà fornita una password da inserire nell'oggetto della vs. email.

 

 

 

Soffro di eiaculazione precoce, con l’emla, posso guarire?


Gentile Dottoressa Randone,
sono un ragazzo di 21 anni da sempre soffro di eiaculazione precoce, che mi affligge e
tormenta e, che curo con la somministrazione della pomata Emla.
Sono molto ansioso e nervoso, ma lo sono sempre stato.
Crede, che nel tempo, posso guarire?
Attendo una sua risposta.

 


Risposta
 

Caro Ragazzo,
valutata la sua giovane età, valuterei l'ipotesi di un approccio più globale alla sua difficoltà, meno riduttivo e soprattutto sintomatico. La pomata è un anestetico,riduce cioè la sensibilità , funziona soltanto fino a quando lei la mette;
non è affatto curativa.
Vada dall'andrologo, per una valutazione approfondita e, soprattutto una diagnosi.
In un secondo momento, consulti un sessuologo clinico, per approfondire sia l’aspetto diagnostico, che poi terapeutico.
Sarebbe opportuno lavorare sulle cause che hanno prodotto e mantenuto il disturbo clinico (cause da cattivo apprendimento sessuale, ansia, non riconoscimento del punto di non ritorno eiaculatorio, fattori di coppia, intrapsichici....)
Ridurre la sfera della sessualità alla zona pelvica, mi sembra riduttivo e scarsamente veritiero.

Un caro saluto.

Dottoressa Valeria Randone

 

 

 






 
 
 
 

  



Queste pagine sfruttano standard di programmazione avanzata , sebbene i contenuti sono visibili con tutti i browser, una grafica più piacevole è ottenibile con un browser attuale. Se leggete questo messaggio, avete salvato la pagina sul Vs. disco, oppure siete in Internet con un browser non attuale. Se lo desiderate potete scaricare gratuitamente un browser standard attuale adatto alla Vs. piattaforma dal sito http://webstandards.org/act/campaign/buc/

Stampa ottimizzata con standard avanzati