Queste pagine sfruttano gli standard avanzati W3C, sebbene i contenuti sono visibili con tutti i browser, una grafica più piacevole è ottenibile con un browser attuale. Se leggete questo messaggio, avete salvato la pagina sul Vs. disco, oppure siete in Internet con un browser non attuale. Se lo desiderate potete scaricare gratuitamente un browser standard attuale adatto alla Vs. piattaforma dal sito http://webstandards.org/act/campaign/buc/

Stampa ottimizzata con standard avanzati W3C



 

 

Attenzione: per poter usufruire del servizio di risposta dallo specialista occorre essere iscritti alla news-letter. Vi verrà fornita una password da inserire nell'oggetto della vs. email.

 

 


Perdo l’erezione durante il rapporto



Egregio prof. DE ROSE da circa due mesi ho questi problemi
Dopo circa 7 o 10 minuti di erezione e penetrazione improvvisamente mi succede come di perdere la sensibilità al pene e perdo il godimento e di conseguenza perdo l'erezione e mi rimane forte la voglia di eiaculare ma continuando manualmente non raggiungo più l'erezione. Da notare che sono molto ansioso e da vari mesi ho problemi con mio figlio (e' andato a vivere da solo e si e' comperato la moto che ho sempre osteggiato e altro ancora).

A volte provo a masturbarmi (a insaputa di mia moglie) ho l'erezione mi masturbo anche per mezz'ora ma non vengo e poi dopo circa mezz'ora perdo l'erezione oppure se raggiungo l'eiaculazione la raggiungo per "sfinimento".
Ho 55 anni il medico di base mi ha fatto fare vari esami del sangue. Tutto ok anche il psa l'unico valore e' il testosterone che e' piu' alto del valore max e il colesterolo totale a 270 inoltre prendo da 5 anni mezza pastiglia ogni giorno alle 6 di combisart 160mge e ho la pressione 130 la max e 90 la min (la sua soluzione e' stata dicendomi che essendo sposato da 28 anni
se per assurdo cambiassi patner scomparirebbero questi problemi ma non mi ha dato nessuna cura).
Allora sono stato da un urologo che mi ha prescritto lepijet compresse 780mg e liposom forte fiale intramuscolari il tutto per un mese ma con scarsi risultati dopodiche' mi consigliava di passare ad 1terzo di pastiglia di viagra ma io a questo non vorrei arrivare anche perche' io perdo l'erezione a causa della perdita di godimento e eccitazione e quando non perdo l'erezione per eiaculare da solo mi devo masturbare anche tre quarti d'ora e senza tanto godimento e non so quanto possa aiutarmi il viagra e per ultimo ho notato diminuzione sensibile del liquido vischioso che compare nella masturbazione e/o amplesso prima dell'eiaculazione.
Puo' darmi qualche consiglio?
La ringrazio anticipatamente
e potrebbe anche dirmi ogni quanto dovrei fare le visite andrologiche? L'ultima l'ho fatta da lei circa un anno fa a seguito di epididemite testicolo dx comparsa dopo intervento ernia inguinale dx
 


Risposta

 

Mantenere l’erezione durante la masturbazione e perderla nel corso del rapporto vuol dire una sola cosa: il timore e la paura mettono in azione quella ansia che, mediante la vasocostrizione ad opera di adrenalina, noradrenalina, epinefrina (sostanze surrenaliche) fa crollare l’erezione. Certe preoccupazioni, i timori di non riuscire possano annullare il desiderio e distrarre dalle fantasie che dovrebbero alimentare il rapporto sessuale stesso.
In questi casi, dopo aver accertato lo stato delle arterie del pene mediante un ecocolordoppler a causa del suo colesterolo e ipertensione, può assumere uno degli inibitori delle fosfodiesterasi 5 come cialis, levitra o viagra.

 

Aldo Franco De Rose Andrologo e Urologo Genova