Genova Anno VI - n°36 - 17.11.2008 Pagine Nazionali

del 03/02/2009

 

Anche PSA viene ridotto dalle statine


Le statine utilizzate per abbassare il colesterolo e quindi diminuire il rischio cardiovascolare, abbattono anche il valore del PSA, cioè il marker della prostata. E’ quanto si sostiene in uno studio osservazionale pubblicato sul J Natl Cancer Inst. 2008 (100: 1487-8 e 1511-8) In particolare sembra che l'uso di statine sia associato ad un declino medio del quattro percento nei livelli di PSA degli uomini non affetti da tumore prostatico. La riduzione risulta più pronunciata negli uomini con i maggiori livelli di PSA ed in quelli con il maggior declino nel colesterolo LDL.


Sull’utilità delle statine ormai non ci sono più dubbi. Lo studio HPS (Heart Protection Study), pubblicato qualche tempo addietro sulla rivista scientifica Lancet (vol. 360: 7, 2002; www.thelancet.com) ha mostrato in maniera chiara che un terzo degli eventi cardiaci maggiori e degli ictus può essere evitata con effetti estremamente favorevoli sulla sopravvivenza.
Senza estremizzare troppo i risultati, possiamo affermare che lo studio HPS indica nuove strade nell’uso delle statine: un loro parziale distacco dai valori del colesterolo circolante, un invito ai medici curanti a tentare di portare il dosaggio del farmaco a livelli più alti del solito (ovviamente se ben tollerati!). Del resto lo slogan ad effetto che è uscito da questo studio è stato “Le statine saranno l’aspirina del nuovo secolo”.


Come già detto in altre occasioni, lo studio da cui prende spunto questo articolo, pur nella sua estrema rilevanza, andrà confermato da altre ricerche cliniche indipendenti, prima di potersi imporre nelle linee-guida internazionali. Ci ha permesso però di aggiornare le nostre conoscenze su questi farmaci realmente salva-vita denominati statine. Capita ancora nella pratica medica di cogliere una certa riluttanza in alcuni colleghi a prescriverle, anche quando le indicazioni sono estremamente chiare.
L'uso delle statine potrebbe anche complicare lo screening dei tumori prostatici in quanto alcuni tumori potrebbero non essere diagnosticati per via dei bassi livelli di PSA, e ciò dovrebbe essere tenuto presente nella valutazione degli uomini che assumono questi farmaci.
 

 

 






 
 
 
 

  



Queste pagine sfruttano standard di programmazione avanzata , sebbene i contenuti sono visibili con tutti i browser, una grafica più piacevole è ottenibile con un browser attuale. Se leggete questo messaggio, avete salvato la pagina sul Vs. disco, oppure siete in Internet con un browser non attuale. Se lo desiderate potete scaricare gratuitamente un browser standard attuale adatto alla Vs. piattaforma dal sito http://webstandards.org/act/campaign/buc/

Stampa ottimizzata con standard avanzati