Spazio disponibile

Spazio disponibile

 

Attenzione alle Micotossine negli alimenti: nuove frontiere di controllo

Luca Sillari, Dott. in Tecnologie dell'alimentazione, agramante73@libero.it 

Le Micotossine sono  metabolici velenosi prodotti da alcuni funghi microscopici e muffe parassiti delle piante e/o delle derrate alimentari

nel corso del loro accrescimento, che possono accumularsi in concentrazioni tali da indurre intossicazioni quando gli alimenti e i mangimi contaminati sono ingeriti dall’uomo e dagli animali.

Le micotossine sono considerate metaboliti secondari degli organismi che colonizzano gli alimenti; il termine “metabolita secondario” indica che non si è in grado di attribuire loro alcun significato nella crescita dell’organismo che le produce durante il suo ciclo vitale.

Attualmente sono note più di 300 micotossine, e sono stati elencati parecchi generi di funghi che le producono: Aspergillus, Penicillum, Fusarium, Claviceps, Alternaria, Cladosporium, Rhizopus, Monilia, ecc.

 

 

Le micotossine più frequenti

 

Marchi depositati 

Riproduzione vietata