A Padova la giornata mondiale contro l’ipertensione arteriosa

231

L’ipertensione arteriosa è il principale fattore di rischio per l’insorgenza di malattie cardiovascolari come ictus, infarto, insufficienza renale e altre malattie. L’ipertensione, che consiste in un innalzamento dei livelli della pressione arteriosa del sangue, è conseguenza di cause non sempre note e per questo è fondamentale tenere costantemente monitorata la pressione. L’ipertensione arteriosa, che attraverso le sue complicanze è ancora oggi la principale causa di morte al mondo, è un problema che colpisce in Italia in media il 33% degli uomini e il 31% delle donne. Il 19% degli uomini e il 14% delle donne sono in una condizione di rischio. I dati, pubblicati dalla Società italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA), confermano lo stesso trend in Veneto: Ipertesi: 33% degli uomini – 28% delle donne; Condizione di rischio: 23% degli uomini – 15% delle donne.

I numeri della patologia (dati Istat 2010) fotografano in generale una situazione a tinte fosche: oltre 15 milioni di ipertesi in Italia e solo 1 persona su 4 ha la pressione ben curata. In Italia ogni anno muoiono per malattie cardiovascolari dovute alla pressione alta ben 280.000 persone. Esistono due forme di ipertensione arteriosa: la prima, detta essenziale (o primaria), colpisce circa il 90% degli ipertesi; è una condizione molto comune, le cause sono multifattoriali (compreso il consumo quotidiano di sale) e deve essere trattata cronicamente con terapia farmacologica appropriata. L’ipertensione secondaria, che si manifesta in molti meno pazienti, è invece causata da anomalie specifiche che riguardano alcuni organi (ad esempio surrene e rene) e se diagnosticata in tempo può essere guarita.

In occasione della XIII giornata mondiale contro l’ipertensione arteriosa, la Casa di cura Villa Maria di Padova metterà le sue équipe specialistiche a disposizione dei pazienti, sia uomini sia donne, e effettuerà screening gratuiti per la prevenzione del rischio cardiovascolare. L’attività preventiva prevede una visita specialistica e l’eventuale diagnostica per immagini (ecocardio, ecografia, ecocolor doppler). I pazienti potranno prenotare gli screening a titolo gratuito telefonicamente allo 049 8711144, fino a esaurimento posti. Per richiedere ulteriori informazioni è possibile scrivere a info@cdcvillamaria.it.