Meno burocrazia per gli ammalati oncologici

586

La Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (FAVO/Puglia) ha inoltrato al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano un invito a impegnarsi per promuovere, con la massima urgenza, ogni iniziativa affinché si addivenga alla sottoscrizione di un protocollo di intesa tra INPS Puglia, Centri Oncologici Pubblici accreditati dalla Regione Puglia, FAVO Puglia ed ARESS Puglia, al fine di ampliare il numero dei Medici Oncologici “Certificatori” avvalendosi della collaborazione delle suddette strutture sanitarie perché sensibilizzino i propri oncologi a rilasciare, gratuitamente, al paziente il certificato medico oncologico introduttivo. Chiedono inoltre di istituire un tavolo di lavoro ristretto (Regione/INPS/FAVO Puglia/AIOM/GOIM) finalizzato alla verifica e realizzazione di procedure di accertamento delle invalidità, da patologie oncologiche, semplificate e maggiormente garantiste dei diritti dei pazienti oncologici.

“Siamo convinti che il Presidente Emiliano, sempre attento alle problematiche dei Cittadini con disabilità oncologica, farà di tutto per siglare l’accordo regionale con l’INPS Puglia ed attiverà il Tavolo di lavoro per monitorare la situazione nella nostra Regione”, affermano il Vice-presidente nazionale FAVO Francesco Diomede e l’avv. Marcello Stefanì, Coordinatore di FAVO Puglia. Nel merito, il Consigliere Regionale dott. Giuseppe Turco ha posto un’interrogazione al Presidente Emiliano.