Melanomi cutanei e “metastasi in transito”

266

Quando i melanomi cutanei sono associati a satellitosi e metastasi in transito (SITM), la diagnosi è peggiore. Queste le conclusioni di uno studio che ha preso in considerazione 1.650 pazienti, di cui 32 affetti da SITM accertata istopatologicamente. La riduzione della sopravvivenza libera da recidiva dopo la scoperta della SITM risulta associata a stadio patologico avanzato, patologia metastatica, dissezione linfonodale e impiego della chemioterapia adiuvante; la riduzione della sopravvivenza complessiva risulta invece associata a maggiore stato TNM e prognostico complessivo, margini chirurgici positivi, recidiva della malattia e SITM all’atto della diagnosi iniziale.

I nuovi dati supportano dunque quanto già riportato in precedenza, indicando che uno stadio avanzato della malattia conferisce una prognosi peggiore nei pazienti con SITM, e dimostrano che i pazienti con SITM all’atto della diagnosi iniziale vanno incontro a esiti peggiori. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Dermatologic Surgery online 2019.