Anno II - n°11 - 08.04.2004 Pagine Liguri 

 


Nuove frontiere della chirurgia radioguidata Pratica multidisciplinare in grado di ottimizzare i risultati degli interventi.


Nel mese scorso è stato eseguito all’Ospedale Galliera di Genova un innovativo intervento di “chirurgia radioguidata” per l’asportazione di metastasi ai linfonodi del collo su un paziente affetto da carcinoma alla tiroide. Il risultato dell’operazione è stato possibile grazie all’approccio “multidiscliplinare” delle procedure: medico ecografo, chirurgo e medico nucleare hanno lavorato gomito a gomito, ciascuno nel proprio ambito di competenza, per eliminare una serie di linfonodi, difficilmente rintracciabili con le normali prassi chirurgiche. Nel dettaglio, il paziente è stato sottoposto prima a serie di accertamenti, tra cui l’ecotomografia e l’esame PET, per tracciare e “mappare” l’estensione e il percorso del tumore. Successivamente, sempre attraverso l’ecotomografia, i linfonodi coinvolti sono stati marcati inoculando con ago e siringa una quantità minima di sostanza radioattiva sotto la responsabilità e direzione dei medici di medicina nucleare. In seguito, in sala operatoria, i chirurghi, servendosi di una sonda specifica in grado di rilevare le sorgenti radioattive precedentemente iniettate, hanno potuto asportare tutti i linfonodi facendosi guidare dalla sonda rilevatrice.
Questo ha permesso,in un campo operatorio reso difficoltoso da precedenti interventi (paziente affetto da metastasi ai linfonodi del collo da carcinoma della tiroide già operato nel 1998), di poter operare al meglio individuando in modo estremamente rapido e preciso le zone malate da asportare. Il paziente e' stato dimesso il giorno seguente all'intervento in condizioni di buona salute.
Hanno eseguito l’intervento il prof. Antonio Anfossi, direttore della Struttura Complessa di Medicina Generale e il dott. Giovanni Sartini. Mentre per la parte diagnostica e di marcatura se ne sono occupati il dott. Manlio Cabria, responsabile della Struttura di Medicina Nucleare Terapeutica, e il dott. Pietro Bianchi che da sempre si occupano di malattie della tiroide.







Queste pagine sfruttano gli standard di programmazione avanzata , sebbene i contenuti sono visibili con tutti i browser, una grafica più piacevole è ottenibile con un browser attuale. Se leggete questo messaggio, avete salvato la pagina sul Vs. disco, oppure siete in Internet con un browser non attuale. Se lo desiderate potete scaricare gratuitamente un browser standard attuale adatto alla Vs. piattaforma dal sito http://webstandards.org/act/campaign/buc/

Stampa ottimizzata con standard avanzati