Insonnia cronica e connessioni cerebrali

751

Difficoltà a addormentarsi solo raramente non è un problema e rispecchia un’esperienza comune . Quando invece il disturbo si presenza con una certa frequenza e regolarità allora il disturbo viene etichettato insonnia cronica, che risulta caratterizzata da difficoltà ad addormentarsi quasi sistematicamente quando è ora di andare a letto, da frequenti risvegli nel cuore della notte e da un risveglio troppo anticipato al mattino. Sembra inoltre che siano presenti anche alterazioni delle connessioni cerebrali. Alcuni ricercatori del People’s Hospital dell’Università di Zhengzhou hanno studiato, mediante risonanza magnetica, 45 pazienti con disturbo da insonnia cronica (CID) e 32 soggetti sani. I pazienti con insonnia cronica presentavano differenze significative nell’organizzazione globale e regionale delle connessioni funzionali rispetto ai soggetti di controllo sani. “Complessivamente, questi risultati indicano che l’architettura delle interazioni cerebrali nei pazienti CID cambia a livello globale e individuale. Inoltre, la rete cerebrale era significativamente alterata nei pazienti con insonnia cronica e molte di queste alterazioni erano correlate in modo significativo con due parametri di valutazione, il Pittsburgh Sleep Quality Index e l’Hamilton Depression Scale. L’articolo è stato pubblicato sulla rivista NeuroImage: Clinical.