Moto GP, Superbike e salute dei piloti

309

Clinica Mobile, il gruppo medico ufficiale del Campionato del Mondo di MotoGP e Superbike, attivo da 40 anni con un ruolo fondamentale nella sicurezza e assistenza medica dei piloti, per la stagione 2019 si avvale della collaborazione della divisione medicale di General Electric, dotando per la prima volta il proprio tir “medico” di due sistemi ecografici portatili di ultima generazione. L’obiettivo è fornire agli atleti un altissimo livello di diagnosi ecografica e pianificare trattamenti personalizzati, migliorando la resa atletica, la cura e la prevenzione di eventuali infortuni.

L’attività sanitaria a tutto tondo, medica e fisioterapica, è di vitale importanza durante le gare motociclistiche per assicurare ai piloti una forma di assistenza rapida ed efficiente, come quella garantita da anni da parte di Clinica Mobile grazie al proprio staff di medici e fisioterapisti, attivi all’interno di un tir attrezzato ad ambulatorio nei paddock dei circuiti europei, e nei centri clinici delle singole piste nel resto del mondo. La tecnologia alla base dei due ecografi portatili in dotazione “corre” in questa direzione: la caratteristica principale dei sistemi è proprio la possibilità di essere spostati ovunque siano necessari, anche vicino all’atleta, permettendo al medico di analizzare, prendere decisioni e pianificare un eventuale trattamento direttamente in loco. Inoltre, è uno strumento che permette un utilizzo ripetitivo, poiché non è dannoso per il paziente e consente così un monitoraggio costante. Il sistema ecografico, caratterizzato da un’altissima qualità dell’immagine, è già stato impiegato nel mondo della medicina sportiva in diverse manifestazioni internazionali, dai Giochi Olimpici al Campionato mondiale di golf, passando per i campionati europei di diverse discipline. Il supporto visivo dell’immagine ecografica consente al clinico (medico o fisioterapista) di meglio identificare l’infortunio e affinare la decisione sul trattamento necessario. Successivamente, l’ecografia permette anche di effettuare il follow-up sulla terapia eseguita e di monitorare quindi i miglioramenti della salute del corridore: un apposito software consente infatti di confrontare le immagini ecografiche della lesione in un certo periodo di tempo, in modo da valutarne la progressione. Il sistema è dotato inoltre di una sonda con 4 pulsanti integrati configurabili; un grande vantaggio, se si pensa che così il medico è in grado di utilizzare l’ecografo impegnando una sola mano.

“La tutela della salute dei piloti motociclistici richiede standard elevati dal punto di vista del personale clinico coinvolto e delle tecnologie utilizzate”, commenta Cristina Gabardi, General Manager Ultrasound per Italia, Malta e Israele di GE Healthcare. “Per questo siamo particolarmente orgogliosi che i nostri sistemi ecografici possano supportare Clinica Mobile e consentirle di offrire diagnosi più rapide e precise, nell’ottica di una sempre maggior personalizzazione delle cure offerte ai piloti.”

“Erano anni che volevamo introdurre un ecografo tra i nostri macchinari ma non trovavamo il partner giusto, che potesse garantirci una macchina di qualità e un’immagine perfetta”, dichiara Michele Zasa, Direttore Sanitario e proprietario di Clinica Mobile. “Il nostro è un lavoro delicato anche perché, giustamente, i piloti richiedono l’eccellenza e dopo i primi mesi di utilizzo possiamo affermare che i nuovi ecografi hanno risposto alla grande alle nostre e alle loro necessità.”