Cistite durante radiazioni

2815

DOMANDA

A seguito delle sedute di radioterapia eseguite per tumore della prostata in fase di progressione dopo intervento di prostatectomia radicale robotica, mi è stata diagnosticata la cistite attinica. Mi hanno consigliato l’assunzione delle compresse a base di acido ialuronico, in quanto gli antibiotici sono risultati inefficaci. Come funziona?

RISPOSTA

Per cistite attinica si intende un’infiammazione cronica della vescica e spesso le urinocolture sono negative in quanto è presente un danno ischemico della vescica e l’infiammazione non è dovuta alla presenza di batteri; dunque le terapie antibiotiche risultano inefficaci. I sintomi sono caratterizzati da aumento della frequenza minzionale, dolore e presenza di sangue nelle urine. L’acido ialuronico, in combinazione con il condroitin solfato, ha dimostrato un’ottima efficacia nel combattere alcuni dei suddetti. L’azione dei glicosaminiglicani (acido ialoronico e condroitin solfato) si esplica sulla mucosa vescicale “ammalata”, consentendo una rigenerazione delle cellule vescicali, in particolare dello strato più superficiale.