Cefalù: RM più rapide per ammalati di sclerosi multipla

993

I pazienti affetti da sclerosi multipla (SM) avranno la possibilità di poter eseguire una risonanza magnetica nucleare (RMN) del sistema nervoso centrale (encefalo e midollo spinale) all’Istituto Giglio di Cefalù entro 48 ore dalla richiesta. È il nuovo servizio denominato “Fast Track RM” iniziato il 2 gennaio 2017 coinvolgendo le unità operative di neurologia e radiologia della Fondazione Istituto Giglio di Cefalù. “Il nostro istituto tende la mano – afferma il direttore generale Vittorio Virgilio – a quei pazienti già gravati dal peso della malattia con una equipe altamente professionale. Il nostro è un contributo per portare la sanità più vicina al cittadino”. Il direttore sanitario Lorenzo Lupo ha assicurato “l’accesso veloce alla risonanza magnetica semplicemente fornendo i dati della prescrizione del medico di famiglia al numero verde (800 100 081) appositamente attivato dalla Fondazione Giglio”. L’accesso veloce alla Risonanza Magnetica potrà avvenire in qualunque momento del decorso della malattia (ricadute, controlli periodici programmati, etc.). “La risonanza magnetica è lo strumento principale per verificare l’andamento della sclerosi multipla”, spiega il responsabile di Neurologia, Luigi Grimaldi. “La radiologia – aggiunge il responsabile Massimo Midiri – dispone di due risonanze magnetiche e di una équipe di provata esperienza nella diagnosi di questa patologia”. L’iniziativa della Fondazione Giglio consentirà ai circa 8.000 pazienti siciliani affetti da sclerosi multipla di non dover più attendere settimane se non mesi per un esame a carico del sistema sanitario regionale e di non dover ricorrere ad esami a pagamento. Il centro sclerosi multipla di Cefalù segue oltre 1300 pazienti provenienti da tutta la Sicilia e da varie parti d’Italia.