Degenerazione maculare: ritardo nella diagnosi e liste di attesa anche per...

La degenerazione maculare colpisce la regione centrale della retina (macula) e si manifesta sotto due forme di malattia: atrofica (secca) e essudativa (umida). Per...

Cecità e degenerazione maculare senile

La salute dei nostri occhi messa a fuoco in un convegno svoltosi recentemente a Baveno. Al centro della giornata la degenerazione maculare senile nella...

Dislessia e problemi di vista, una correlazione da non trascurare

Secondo alcuni ricercatori del Children’s Hospital di Boston, i bambini con dislessia evolutiva (De) potrebbero avere maggiori probabilità di deficit visivi rispetto ai loro...

Retinite pigmentosa: l’impianto subretinale potrebbe migliorare le prestazioni visive

I soggetti con retinite pigmentosa (RP) in fase molto avanzata possono migliorare la loro vista per circa due anni con l’impianto subretinale. È quanto...

Glaucoma e inquinamento

Secondo alcuni ricercatori della Harvard Medical School di Boston, l’inquinamento atmosferico da particolato può aumentare il rischio di sviluppare glaucoma, specialmente quando esiste una...

Glaucoma, nemico della vista

Il glaucoma è nemico silente della vista in quanto può provocare completa cecità nell’8% della popolazione mondiale, pari a 600 milioni di persone, e...

Edema maculare nel diabete

In Italia sono circa 200 mila le persone affette da edema maculare diabetico (EMD), la più diffusa complicanza oculare legata al diabete e la...

Argus II: la protesi retinica per la retinite pigmentosa

Cattura le immagini con una videocamera miniaturizzata montata su occhiali, converte le immagini in impulsi elettrici e poi trasmette questi impulsi in modalità wireless...

“Treat and Extend” con aflibercep per la degenerazione maculare

Per i soggetti affetti da degenerazione maculare senile neovascolare è in arrivo un nuovo approccio terapeutico flessibile anti-VEGF intravitreale “Treat and Extend” con aflibercept...

Retinopatia del pretermine (ROP). Salvata vista a bimbo nato alla 23a...

2 marzo 2018: un bimbo, che sarebbe dovuto nascere in questo mese di luglio, nasce a Modena gravemente prematuro, alla 23a settimana di gestazione,...

Ultimi Articoli

Perché gli infarti sono più frequenti nelle notti d’estate

Sapete che in estate c’è un incremento del numero di infarti nelle ore notturne? Il fenomeno riguarda gli infarti STEMI, ovvero quelli che manifestano...

Olio di canapa sativa per la prevenzione cardiovascolare. Studio clinico

L’uso di un integratore nutrizionale a base di olio di semi di canapa sativa può aiutare nella modulazione dell’iperlipidemia. È questo il risultato di...

Contraccezione e MST non vanno in vacanza

Le vacanze sono da sempre sinonimo di divertimento e spensieratezza ma, per vivere la stagione estiva senza preoccupazioni, è importante non dimenticare che la...

Tumore del polmone (NSCLC): afatinib e osimertinib allungano la vita

Il trattamento con afatinib seguito da osimertinib ha permesso di ottenere una sopravvivenza complessiva (OS) di quasi 4 anni (45,7 mesi) in pazienti con...

Perché l’età ovarica delle donne non corrisponde a quella anagrafica

L’età delle ovaie non sempre corrisponde all’età anagrafica di una donna. Esiste un ormone – una sorta di “carta d’identità della fertilità” – che consente di valutare...