Biopsia liquida per la diagnosi di tumore polmonare ALK

208

Biopsia liquida senza strumenti e con un solo prelievo di sangue per arrivare alla diagnosi di carcinoma polmonare traslocazione del gene ALK. Si tratta di un’analisi di profilazione molecolare con tecniche di Next Generation Sequencing su sangue (biopsia liquida), utilizzando FoundationOne® Liquid per rilevare alterazioni specifiche del gene ALK e identificare i pazienti con carcinoma polmonare avanzato non a piccole cellule (NSCLC) eleggibili alla terapia target, senza dover effettuare la biopsia tissutale. “Poter contare su una diagnosi di precisione, in grado di identificare le specifiche caratteristiche molecolari del tumore, è fondamentale per i pazienti affetti da patologia oncologica polmonare. Nel caso del tumore al polmone non a piccole cellule positivo al riarrangiamento del gene ALK, una diagnosi precisa può fare un’enorme differenza, perché i pazienti con questo tipo di tumore possono oggi beneficiare di nuovi farmaci a bersaglio molecolare”, spiega Silvia Novello, Professore Ordinario di Oncologia Medica presso l’Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Oncologia, Responsabile SSD Oncologia Polmonare, AOU San Luigi Gonzaga di Orbassano. “Lo studio BFAST dimostra che le informazioni ottenibili attraverso la biopsia liquida possono fornire indicazioni importanti sulla sensibilità delle cellule tumorali alle terapie target di nuova generazione.”