In aumento le infezioni virali all’origine dei tumori

190

Secondo il prof. Franco Cognetti, presidente della Fondazione Insieme Contro il Cancro, le infezioni che provocano tumore sono in aumento in quanto l’8-10% dei tumori sono dovuti a infezioni virali, in molti casi prevenibili con vaccini. “C’è una forte correlazione – afferma Cognetti – tra infezioni virali e cancro, perché queste infezioni portano a un’infiammazione cronica che è un prodromo di patologie che possono sfociare in un tumore. Ad esempio, le infezioni da virus di epatite b possono portare a epatocarcinoma”, e il vaccino contro l’HBC è incluso nell’esavalente che viene effettuato ai nuovi nati. “Mentre il papilloma virus – prosegue Cognetti – è implicato nella genesi del cancro alla cervice dell’utero, del cancro orale, del pene e dell’ano”, e per questi casi, secondo il nuovo Piano Vaccini, l’anti-HPV è offerto gratuitamente a tutti gli adolescenti. “Non basta però aumentare l’offerta vaccinale – aggiunge Tonino Aceti, coordinatore del Tribunale dei Diritti del Malato – ma chiederci anche come realizzarla. È arrivato il momento di fare un ragionamento su quanti sono i Centri Vaccinali e che standard devono rispettare per dare attuazione uniforme del Piano su tutto il territorio.”

NESSUN COMMENTO