Anche le donne russano

353

Il russamento, contrariamente a quanto veniva considerato in passato, non è un problema solo maschile; anzi, quando questo è presente nelle donne, si presenterebbe sempre di maggiore intensità. È quanto sostengono alcuni ricercatori israeliani che hanno condotto uno studio su circa 2mila pazienti giunti in un laboratorio per le ricerche sul sonno. Ebbene, dall’analisi dei dati, il gruppo coordinato da Nimrod Maimon, professore presso la  Ben-Gurion University di Negev e responsabile di Medicina Interna del Soroka University Medical Center, ha scoperto che quasi il 40% delle donne che si dichiaravano non russatrici presentavano invece un’intensità di russamento grave o molto grave.

Dei 1.913 pazienti entrati nello studio, 675 erano donne e 1.238 uomini; l’età media era di 49 anni. Nell’ambito della valutazione, i pazienti sono stati invitati a compilare un questionario sulla gravità del loro russamento. Successivamente, mentre i pazienti dormivano, è stato misurato il volume del russamento con un fonometro digitale. L’intensità del russamento è stata classificata come lieve se compresa tra i 40 e i 45dB, moderata da 45 a 55dB, grave da 55 a 60dB o molto grave se pari o superiore ai 60dB. “Abbiamo osservato che sebbene non vi fosse alcuna differenza di genere nell’intensità di russamento, le donne tendevano a sottosegnalare che russavano e a sottostimare la rumorosità del loro russamento”, spiega Maimon. L’articolo è stato pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Clinical Sleep Medicine.