Allattamento materno ostacola il colesterolo dei giovani

430

Secondo alcuni ricercatori dell’Università di Hong Kong, i neonati allattati solo con latte materno nei primi 3 mesi di vita avranno, da adolescenti, livelli di colesterolo migliori rispetto a quelli alimentati con latte artificiale. Si tratta certamente di un paradosso, in quanto il latte materno è ricco di colesterolo e i bambini allattati al seno hanno un colesterolo molto più elevato rispetto a quelli alimentati con latte artificiale. Tutto questo sembrerebbe preparare però al metabolismo dei grassi, e quindi a una maggior risposta dell’organismo nel neutralizzarli. I ricercatori, guidati dal prof.ssa Mary Scholing, hanno monitorato 3.261 bambini nati nel 1997 fino al raggiungimento di un’età media di 17,5 anni; il 7,5% di questi bambini era stato allattato esclusivamente al seno per i primi 3 mesi di vita; un altro 40% aveva consumato una combinazione di latte materno e artificiale; il 52% era stato alimentato solo con latte artificiale. Verso i 18 anni, rispetto ai bambini alimentati in parte con latte artificiale, quelli allattati esclusivamente al seno mostravano livelli inferiori di colesterolo totale e di colesterolo LDL, quello trasportato dalle lipoproteine a bassa densità. “Le differenze che abbiamo notato tra i neonati alimentati con latte materno e quelli alimentati con latte artificiale potrebbero essere dovute a differenze tra le madri che hanno allattato al seno e quelle che non l’hanno fatto”, dichiara Mary Scholing, la coordinatrice dello studio pubblicato su Pediatrics.