Alimenti amici e attività fisica per combattere il colesterolo

227

Attenzione ai livelli elevati di colesterolo. Alimenti “amici” e combinazioni intelligenti, per piatti gustosi e benefici per il cuore. “Alleggerire” i condimenti con cotture semplici e rivoluzionarie, che riducano anche i tempi di preparazione. Attività fisica costante e in misura personalizzata. Associare un integratore alimentare per l’apporto quotidiano dei nutrienti che aiutano il cuore, favorendo il controllo del colesterolo e del metabolismo glucidico. Sono le 5 “A” della prevenzione sostenibile, un approccio innovativo attraverso piccoli cambiamenti nello stile di vita, di cui sono parte integrante un’alimentazione equilibrata e l’uso appropriato degli integratori alimentari: a promuoverlo è “LopiLife, Nutriamo la Salute del Cuore”, una campagna educazionale di Essex Italia, società del gruppo MSD, dedicata alle persone che non necessitano di trattamento farmacologico per il colesterolo e che vogliono essere protagoniste del proprio benessere. “Quando parliamo di valori di colesterolo borderline, per convenzione diciamo che siamo ancora nella norma, ma nella realtà dei fatti non possiamo stare tranquilli e dobbiamo intervenire, non con farmaci ma con altre strategie: cambiare alimentazione, dedicarsi a una regolare attività fisica quotidiana e assumere un integratore alimentare”, afferma Claudio Ferri, Direttore Divisione di Medicina Interna e Nefrologia, Ospedale San Salvatore, L’Aquila. “Le evidenze scientifiche dimostrano che questo integratore, in aggiunta a un’alimentazione adeguata e un sano stile di vita, permette di aiutare il controllo del profilo lipidico, attraverso il contributo nella normalizzazione dei livelli del colesterolo totale, del colesterolo LDL ‘cattivo’, e anche del profilo glucidico, grazie all’azione del gelso bianco che ha un effetto favorevole sul metabolismo glucidico.”