Abusi e maltrattamenti nell’infanzia, un problema di salute pubblica

307

Il maltrattamento e l’abuso sessuale all’infanzia e all’adolescenza costituiscono un rilevante problema di salute pubblica, come riferisce la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità sia per l’incidenza delle espressioni cliniche sia per le conseguenze e gli esiti anche gravi che coinvolgono le vittime; se non affrontati correttamente, atti simili alimentano la reiterazione delle stesse violenze nelle generazioni successive. Anche di questo si parlerà al Seminario Nazionale dal titolo “Abuso E Maltrattamento all’Infanzia”, in programma a Roma, presso The Church Palace, il 19 e 20 ottobre. L’evento è patrocinato dalla SIP, Società Italiana di Pediatria, e dalla SIPPS, Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale.

“Il Seminario ha l’obiettivo di far maturare una cultura dell’infanzia e dell’adolescenza che deve superare i confini delle competenze specialistiche e deve puntare ad integrare conoscenze, competenze e procedure diagnostiche e terapeutiche per rilevare tempestivamente i sintomi del disagio e definire diagnosi, assistenza e cura nell’interesse di ragazzi e adolescenti”, dichiara il dott. Giuseppe Di Mauro, Presidente SIPPS. “Noi pediatri dobbiamo essere in prima linea per intercettare i ‘segnali’, per una diagnosi precoce e per la prevenzione dello stesso maltrattamento. Inoltre, non possiamo ignorare che il catalogo delle espressioni del maltrattamento deve essere continuamente aggiornato inserendo nello stesso la ‘violenza assistita’ subita da bambini e adolescenti all’interno delle famiglie conflittuali e delle violenze di genere e tutti i casi di bullismo, di cyberbullismo, di pedopornografia che contribuiscono in modo significativo ad alimentare il disagio di quei ragazzi.”