“Influenza di coppia”, 10 consigli per gestirla

256

Sono oltre 2milioni i casi di influenza certificati dall’Istituto Superiore di Sanità in questi ultimi mesi e, con il picco previsto nelle ultime settimane di gennaio, il dato è destinato a crescere. Complice l’ondata di gelo anomala, le regioni del Centro e del Sud risultano le più colpite, in particolare tra i bambini al di sotto dei 5 anni di età. Ben 7 adulti su 1000 sono comunque colpiti dai sintomi influenzali e buona parte di essi contrae questa fastidiosa malattia dal proprio partner. Per non farsi cogliere impreparati, gli esperti del Centro Medico Lazzaro Spallanzani di Reggio Emilia indicano i 10 consigli per allontanare influenza, mal di gola, raffreddore e le altre principali sintomatologie e affrontare al meglio le insidie dell’influenza all’interno del rapporto di coppia:

  1. Evitare i baci: può essere difficile in un rapporto di coppia, ma lo scambio di saliva rende praticamente sicura la trasmissione della malattia. Vanno dunque evitati assolutamente i baci, almeno nei primi giorni in cui si contrae l’influenza;

2. Prendere accorgimenti durante il sesso: l’atto sessuale in sé non provoca la trasmissione dell’influenza, e le endorfine rilasciate possono aiutare a sentirsi meglio quando si è alle prese con i sintomi. Il virus dell’influenza riesce comunque a sopravvivere anche sulla pelle, quindi il rischio di contagio persiste. Come detto, vanno evitati assolutamente i baci durante l’amplesso;

3. Cambiare spesso le lenzuola: spesso i partner dormono insieme anche quando uno dei due è alle prese con la malattia. In questo caso è utile cercare di evitare uno stretto contatto fisico e, soprattutto, cambiare spesso le lenzuola. I virus, infatti, riescono a vivere per giorni su letti e divani;

4. Lavarsi spesso le mani: questo permette di eliminare maggiormente i germi e i virus che possono insinuarsi tra le dita. Una buona igiene personale risulta quindi altamente consigliata, specialmente considerando le effusioni che ci si scambia in coppia;

5. Riposare: l’indicazione è di riposare almeno 7 ore a notte, dato che la carenza di sonno porta ad un inevitabile abbassamento delle difese immunitarie. Con il partner influenzato, è essenziale essere al pieno delle forze. Regalarsi, se possibile, un giusto e rigenerante riposo quotidiano è dunque fondamentale;

6. Mangiar bene: bisogna cercare di non saltare i pasti, soprattutto la colazione. La regola dei tre pasti completi è un fondamento irrinunciabile per il benessere. È sempre consigliato il consumo di frutta e verdura stagionali e un regime alimentare equilibrato. La motivazione nel farlo in coppia è maggiore perché ci si sostiene a vicenda;

7. Fare attività fisica: se il proprio partner è influenzato, fare attività fisica aiuta a non essere contagiati. Attraverso una semplice camminata o meglio ancora almeno un’ora di sport al giorno, fare del moto aiuta a riattivare la circolazione sanguigna e a potenziare le difese immunitarie;

8. Coprirsi bene e non scambiarsi vestiti e oggetti personali: il freddo aiuta virus e batteri dell’influenza a instaurarsi e colpire le difese immunitarie. Il consiglio è di vestirsi a strati in modo tale da adattarsi alle temperature presenti all’esterno e nei vari ambienti che si frequentano. Da evitare tassativamente lo scambio di vestiti tra partner come felpe, magliette, guanti e cappelli. Ancor più tassativo il divieto di scambiarsi oggetti personali come spazzolini e asciugamani;

9. Evitare lo stress: tenere sotto controllo lo stress, riducendo al minimo le fonti che generano malessere e che portano a un indebolimento del sistema immunitario è ancor più necessario in caso di influenza. In tal senso, vanno evitati litigi e screzi qualora il partner sia colto da influenza;

10. Ridere: ridete, ridete e ridete ancora. Avere dei momenti felici con il proprio partner aiuta ad aumentare le proprie difese immunitarie, oltre che a ridurre all’istante i livelli di stress.